18 C
Rome
mercoledì 23 Giugno 2021

CREA: Si scrive “Valorizzazione” del Patrimonio, deve leggersi “ridimensionamento dell’Ente” ?

cra firenzeCon decreto commissariale n°87 del del 9 nov 2015 il CREA ha dichiarato disponibili una serie molto cospicua di unità immobiliari da “valorizzare”.
Nell’elenco compaiono vecchie dismissioni deliberate da oltre 5 anni, cespiti non ancora venduti dato il ribasso del mercato immobiliare e fondiario.
Così a Gaiole in Chianti, Catanzaro, Reggio Calabria, Roma Via Cassia: a queste si aggiungono altre sedi da tempo soggette alla cosiddetta “valorizzazione” , alcune annunciate (come Cremona, Montanaso L., Spoleto, Segezia, Firenze, Pescara), altre di nuova individuazione.
Ci lascia perplessi che in questo nuovo elenco compaiano strutture che sono state considerate utilmente nell’ultimo piano di riorganizzazione; sembra strisciare un ulteriore ridimensionamento dell’Ente.

Così apprendiamo che tra le unita immobiliari poste in vendita ci sono la sede di Caserta, quella di Trento, l’annesso di Firenze dell’ex Istituto di Zoologia (al quale sono destinati i ricercatori di ABP dopo aver già fatto un primo trasloco), il complesso di Viale Piacenza a Lodi, il castello Bolognini.

A questo punto ci chiediamo: ma qual è la strategia dell’Ente? Solo 3 mesi fa le stesse strutture sono state dichiarate “in rilancio” dal Piano di Riorganizzazione! Qual è la coerenza tra quanto dichiarato all’Expo meno di un anno fa e l’attuazione delle politiche annunciate dallo stesso Ministro? Quanto costerà in tutto l’operazione di Via Po, e quanti e quali beni sarà necessario vendere?

 UIL RUA
Mario Finoia

Il Decreto è disponibile al seguente indirizzo
http://sito.entecra.it/portale/public/documenti/decreti_comm_str/2015/decreto_87.pdf

L’elenco aggiornato degli immobili è disponibile al seguente indirizzo
http://sito.entecra.it/portale/public/documenti/decreti_comm_str/2015/allegati/A_dec_87.pdf

stampa

Ultime news