13.8 C
Rome
mercoledì 23 Giugno 2021

ENEA: Le sorprese di Pasqua

enea sedeRicordo tanti anni fa, quando la Pasqua era ormai prossima e ricevevo in regalo le uova di cioccolato con la sorpresa all’interno che rappresentava il vero interesse del dono ricevuto, scartavo , facevo un buco alla base dell’uovo estraevo la sorpresa e poi incartavo nuovamente il tutto in maniera che non si notasse la piccola effrazione.

A volte le sorprese erano “simpatiche” ma il più delle volte prevaleva la delusione per un oggetto inutile, una “fregatura” che quel bel uovo mi aveva riservato .

“L’uovo di Pasqua” che ci ha proposto l’ENEA, nella riunione programmata da tempo e che ha avuto luogo il 16 u.s., di sorprese ne conteneva più di una ma ci sono sembrate tutte “fregature”… in ordine:

Sorpresa n. 1

Ad un mese e mezzo dalla scadenza del quinto mandato al Commissario, confermando quanto da noi annunciato in precedenti comunicati, l’ENEA ha deciso di procedere a due ulteriori “manutenzioni organizzative” che riguardano l’Unità di centro della Casaccia e l’Unità tecnica UTEE.
Nel primo caso si tratta, a nostro avviso e per quanto a nostra conoscenza, di un’inutile operazione voluta fortemente dall’uomo dal “braccino d’oro” (bagnato), responsabile del bilancio che tolti di torno un paio di responsabili di secondo livello con l’insana pretesa di un minimo di autonomia, ora potrà forse contare su nuovi incaricati più “rispettosi ed obbedienti” in rapporto alle sue direttive.

UTEE viene invece “riordinata” in seguito alla quiescenza del responsabile di primo livello e sulla base della proposta elaborata dai “due consoli reggenti” incaricati con disposizione commissariale n.135/2015/COMM del 31 marzo u.s.

Non comprendiamo la necessità né l’opportunità di procedere all’ennesimo riassetto che coinvolgerà centinaia di colleghi e che potrebbe avere una durata davvero breve considerate le prossime scadenze.
Inutile fornire ulteriori dettagli in quanto la disposizione commissariale comprensiva della migrazione del personale è già in firma .

Sorpresa n. 2

Capitolo assunzioni:
L’amministrazione anche questa volta ha dato i numeri… diversi dalla volta precedente!
Rifatti i conti, dopo un annetto che ci parlano di 60 assunzioni, hanno scoperto che ne saranno possibili soltanto 54 dalle quali vanno sottratte tre riammissioni in servizio “perorate” da alcune unità e sulle quali ci siamo dichiarati vanamente contrari.
Ancora contro il nostro parere, si è deciso, inoltre, di rinunciare alle graduatorie precedenti al 2010, pur garantendo (per quello che può valere un impegno di questo tipo) che ai “precari” presenti nelle graduatorie del 2007, sarà garantita la riserva di posti nei prossimi concorsi relativi al turn over triennio 2013-2016, nel rispetto della lg. 125/2013.

Il saldo finale degli scorrimenti, almeno fino alla prossima smentita di un’amministrazione apparsa complessivamente ed ancora una volta superficiale e poco affidabile è il seguente:

2014 04 17 sorpresa di pasqua ENEA all 1

La rinuncia alle graduatorie 2007 comporta il “sacrificio” di quattro colleghi “precari” e riteniamo la scelta dell’amministrazione vergognosa ed in controtendenza rispetto alle richieste della maggioranza delle OO.SS.
Ricordiamo che le assunzioni avverranno in due fasi, presumibilmente giugno (24) e dopo rimodulazione della pianta organica (27) .

Sorpresa n. 3 :

Facendo seguito alla circolare n.2 /2014 del dipartimento della Funzione pubblica, l’ENEA ha annunciato una nuova “stretta” sui permessi, in particolare quelli per visita medica o per terapie.
La vicenda era nell’aria e la responsabile NO® l’aveva già anticipata con comunicazione interna agli uffici del personale dei centri.
Il dipendente dovrà fornire una dichiarazione sostitutiva di atto notorio per giustificare l’assenza e UCP chiede ai servizi del personale, affidati a colleghi che non hanno un “incarico conferito ufficialmente” di fare da notaio e da “ufficio ispettivo” avviando accertamenti anche all’esterno dell’Agenzia per verificare la veridicità delle dichiarazioni ritenute sospette o periodicamente “sorteggiate”.
Si tratta, a nostro avviso dell’ennesimo scarico di responsabilità da parte di chi ricorda di averne una solo quando ritira il proprio cedolino dello stipendio.
Siamo impegnati a far ristabilire in maniera adeguata ruoli e competenze in ENEA anche con azioni esterne all’Agenzia.

La UIL RUA ha impugnato la circolare della Funzione Pubblica ed ha chiesto a tutte le amministrazioni, compresa l’ENEA, di sospendere gli effetti della stessa.

Come detto tre sorprese… tre “fregature” , l’uovo è rotto ma stavolta non lo riconfezioniamo, ci pensano da soli in ENEA, ad “incartarsi” ad ogni scelta, ad ogni decisione ad ogni iniziativa, ma l’impressione è che, nel poco bene e nel tanto male non durerà ancora a lungo.

Colgo l’occasione per Augurare a tutti, comunque, una Buona e serena Pasqua.

UIL RUA
Marcello Iacovelli

stampa

Ultime news