17 C
Rome
martedì 15 Giugno 2021

INAIL Ricerca: Personale e concorsi

INAIL sede1. Come potete leggere dalla lettera allegata, l’amministrazione sta – correttamente – raccogliendo i curricula di ricercatori e tecnologi per la propria banca dati delle professionalità. Non riusciamo però a comprendere perché la richiesta sembri rivolta solo ai dipendenti dei dipartimenti centrali e non anche al personale dei dipartimenti territoriali. Inoltre, vista l’urgenza con cui si sollecitano i dati, potrebbe insorgere il sospetto che la richiesta sia un atto per così dire “propedeutico” alla predisposizione degli incarichi di responsabile di laboratorio o sezione.

2. Ricordiamo che la UIL RUA ha chiesto di conoscere i criteri per l’assegnazione degli incarichi, criteri che a nostro avviso dovrebbero essere noti prima di avere tutte le informazioni riguardanti i curricula dei “candidati”. Ripensando a ciò che diceva un vecchio politico del secolo scorso, (“a pensar male si fa peccato ma in genere ci si prende”), potremmo ritenere fondato il sospetto che si vogliano studiare prima i curricula per definire dopo, con una operazione di reverse engineering, i criteri con cui assegnare gli incarichi, facendo riferimento ai curriculum già noti. Questo “pensar male” aiuterebbe anche a spiegare la peculiare assegnazione di personale in alcune sezioni e laboratori.
3. Ci viene chiesto dal personale precario come si svolge un concorso pubblico; per conoscenza riporto questo estratto dagli ultimi bandi ISPESL: “Le prove di esame consistono in: a) due prove scritte, di cui una a contenuto teorico-pratico; b) una prova orale comprendente gli argomenti indicati per le prove scritte, nell’esame dei titoli presentati e/o dichiarati dal candidato e nell’accertamento della conoscenza della lingua straniera scelta dal candidato.” Agli iscritti e simpatizzanti UIL che lo richiederanno, invieremo copia integrale dei vecchi bandi.
4. Infine una precisazione: il blocco totale delle attività di posta elettronica sembrerebbe legato alla mail di protesta, proveniente da una sede Inail della Campania, riguardante i benefici socio assistenziali della ricerca, ritenuti di serie A rispetto a quelli del personale EPNE. Informiamo il personale interessato che i benefici socioassistenziali del settore ricerca sono a carico dei fondi del personale della ricerca e non pescano, come invece lasciato intendere, dai fondi del personale EPNE.

UIL RUA INAIL
Marco di Luigi

Allegato

stampa

Ultime news