giovedì 25 Luglio 2024

INAIL: Si avvia la contrattazione integrativa

INAIL sedeIl 25 novembre le OO.SS. sono state convocate per un incontro tecnico sul part-time ed è prevista una convocazione per il 3 dicembre sul fondo d’istituto e sui benefici socio-assistenziali.

Per il part-time l’amministrazione ha proposto un regolamento comune per il personale EPNE (che aveva già il proprio regolamento) e Ricerca.
Le principali novità proposte, rilevanti soprattutto per il personale del nostro comparto, sono le seguenti:
1. sono stabiliti dei contingenti massimi di struttura (25%) e di profilo professionale (40%);
2. la prestazione lavorativa minima viene portata al 40-45%;
3. chi avrà il part-time dovrà stipulare un apposito contratto con l’amministrazione;
4. il tempo di lavorazione della richiesta è fissato in 30 giorni;
5. il personale in part-time non dovrà richiedere il rinnovo annualmente, ma eventualmente dovrà presentare domanda per tornare a tempo pieno;
6. viene recepito il diritto al part-time al personale affetto da gravi patologie (oncologiche e cronico-degenerative) o in luogo del congedo parentale;
7. viene definita una scala di priorità per accedere al part-time.
Sono state proposte le seguenti esclusioni per:
1. coloro che hanno incarichi di direzione dei Dipartimenti o delle UOT;
2. coloro che svolgono attività di particolare caratterizzazione, che l’amministrazione, sentita la DC Ricerca, ha identificato in prime verifiche, attività di certificazione e attività di controllo nelle industrie a rischio di incidente rilevante;
3. coloro che hanno incarichi di direzione di laboratori o sezioni (esclusi solo dal part-time verticale);
4. tutti i dipendenti dei livelli I-III, infine, sono esclusi dal part-time verticale che comporti assenze prolungate dal servizio.
Nella discussione, dopo aver verificato che ogni UOT sarebbe stata considerata struttura sulla quale applicare i contingenti massimi, abbiamo chiesto:
1. di prevedere la possibilità di non osservare rigidamente le percentuali, perché spesso non si sarebbe raggiunta l’unità di personale;
2. un approfondimento sulle attività di particolare caratterizzazione, in quanto il personale non svolge queste attività in via esclusiva ma insieme ad altre e, secondo noi, negare il part-time in caso di richiesta di questi colleghi risulta inutilmente penalizzante;
Riteniamo invece assolutamente non accettabile l’esclusione dal part-time verticale del personale dei livelli I-III, anche nel caso di part-time che comporti assenze prolungate dal servizio, in quanto non funzionale allo svolgimento delle attività. Riteniamo comunque che eventuali part-time già concessi possano mantenere le invariate le proprie caratteristiche.
Abbiamo quindi richiesto la definizione di un regolamento per i periodi sabbatici del personale I-III.
Per quanto riguarda la convocazione per la contrattazione del 3 p.v., ricordiamo che abbiamo richiesto di aprire dei tavoli di contrattazione, spesso unitariamente con le altre OO.SS. del comparto, per molte questioni.
Al momento le richieste di incontro, ancora inevase, riguardano i seguenti argomenti:
1. Attuazione degli accordi sottoscritti e scorrimenti delle graduatorie ex artt.64 e 15;
2. Realizzazione dell’accordo integrativo 2015 prevedendo, con decorrenza 1/1/2015:
a. definizione delle posizioni previste ex art.46 CCNL 94/97 come modificato dall’art. 6 CCNL 06/09.
b. attivazione delle selezioni per l’attribuzione dell’indennità ex art. 42 CCNL 94/97 come modificato dall’art. 5 CCNL 06/09.
c. nuove procedure ex art. 52 CCNL 98/01 come modificato dall’art. 22 CCNL 06/09;
d. nuove procedure ex art. 53 CCNL 98/01 come modificato dall’art. 4 CCNL 06/09;
e. nuove passaggi ex art. 54 CCNL 98/01 come modificato dall’art. 4 CCNL 06/09;
f. nuove procedure ex art. 65 CCNL 98/01 come modificato dall’art. 22 CCNL 06/09;
g. nuova tornata di anticipo di fascia ex art. 8 CCNL 02/05 2° Biennio.
3. Definizione dei criteri per la nomina e la durata degli incarichi di responsabilità per Ricercatori e Tecnologi;
4. Accordo per la retribuzione degli emolumenti ex L. 388/2000 relativi al 2014.
5. Regolamento per i periodi sabbatici ex art. 62 CCNL 98/01.
6. Attuazione delle previsioni di cui all’art. 12 del CCNL 06/09.
7. Realizzazione del regolamento per la partecipazione a progetti di ricerca nazionali ed internazionali e realizzazione di una struttura di supporto per la partecipazione a queste attività.
8. Realizzazione del regolamento conto terzi ai sensi dell’art. 19 CCNL 02/05.
9. Applicazione al personale della ricerca del regolamento per la ripartizione del fondo ex art. 92 c. 5 D. Lgs. 163/2006.
10. Inserimento del personale della ricerca in possesso dei requisiti negli elenchi previsti dall’allegato 1 della Det. Pres. 182/2010.
11. Attivazione e regolamentazione di un servizio interno di Radioprotezione e Fisica Sanitaria a supporto dei Servizi di Radiologia dell’Istituto per gli adempimenti previsti dalla normativa vigente.
12. Applicazione al personale della ricerca del regolamento, e del relativo tariffario, previsto per l’attività di medico competente e medico autorizzato già in vigore per il personale EPNE come definiti negli accordi con le OO.SS. del comparto EPNE.

UIL RUA
Marco Di Luigi

stampa

Collegamenti rapidi

Il Punto del Segretario Generale

La notte europea dei ricercatori 2023

Come ogni anno si celebra la “Notte europea dei ricercatori”, ci chiediamo in che modo questo Paese investa nei...