martedì 21 Settembre 2021

INAIL: Si avvia la contrattazione integrativa

INAIL sedeIl 25 novembre le OO.SS. sono state convocate per un incontro tecnico sul part-time ed è prevista una convocazione per il 3 dicembre sul fondo d’istituto e sui benefici socio-assistenziali.

Per il part-time l’amministrazione ha proposto un regolamento comune per il personale EPNE (che aveva già il proprio regolamento) e Ricerca.
Le principali novità proposte, rilevanti soprattutto per il personale del nostro comparto, sono le seguenti:
1. sono stabiliti dei contingenti massimi di struttura (25%) e di profilo professionale (40%);
2. la prestazione lavorativa minima viene portata al 40-45%;
3. chi avrà il part-time dovrà stipulare un apposito contratto con l’amministrazione;
4. il tempo di lavorazione della richiesta è fissato in 30 giorni;
5. il personale in part-time non dovrà richiedere il rinnovo annualmente, ma eventualmente dovrà presentare domanda per tornare a tempo pieno;
6. viene recepito il diritto al part-time al personale affetto da gravi patologie (oncologiche e cronico-degenerative) o in luogo del congedo parentale;
7. viene definita una scala di priorità per accedere al part-time.
Sono state proposte le seguenti esclusioni per:
1. coloro che hanno incarichi di direzione dei Dipartimenti o delle UOT;
2. coloro che svolgono attività di particolare caratterizzazione, che l’amministrazione, sentita la DC Ricerca, ha identificato in prime verifiche, attività di certificazione e attività di controllo nelle industrie a rischio di incidente rilevante;
3. coloro che hanno incarichi di direzione di laboratori o sezioni (esclusi solo dal part-time verticale);
4. tutti i dipendenti dei livelli I-III, infine, sono esclusi dal part-time verticale che comporti assenze prolungate dal servizio.
Nella discussione, dopo aver verificato che ogni UOT sarebbe stata considerata struttura sulla quale applicare i contingenti massimi, abbiamo chiesto:
1. di prevedere la possibilità di non osservare rigidamente le percentuali, perché spesso non si sarebbe raggiunta l’unità di personale;
2. un approfondimento sulle attività di particolare caratterizzazione, in quanto il personale non svolge queste attività in via esclusiva ma insieme ad altre e, secondo noi, negare il part-time in caso di richiesta di questi colleghi risulta inutilmente penalizzante;
Riteniamo invece assolutamente non accettabile l’esclusione dal part-time verticale del personale dei livelli I-III, anche nel caso di part-time che comporti assenze prolungate dal servizio, in quanto non funzionale allo svolgimento delle attività. Riteniamo comunque che eventuali part-time già concessi possano mantenere le invariate le proprie caratteristiche.
Abbiamo quindi richiesto la definizione di un regolamento per i periodi sabbatici del personale I-III.
Per quanto riguarda la convocazione per la contrattazione del 3 p.v., ricordiamo che abbiamo richiesto di aprire dei tavoli di contrattazione, spesso unitariamente con le altre OO.SS. del comparto, per molte questioni.
Al momento le richieste di incontro, ancora inevase, riguardano i seguenti argomenti:
1. Attuazione degli accordi sottoscritti e scorrimenti delle graduatorie ex artt.64 e 15;
2. Realizzazione dell’accordo integrativo 2015 prevedendo, con decorrenza 1/1/2015:
a. definizione delle posizioni previste ex art.46 CCNL 94/97 come modificato dall’art. 6 CCNL 06/09.
b. attivazione delle selezioni per l’attribuzione dell’indennità ex art. 42 CCNL 94/97 come modificato dall’art. 5 CCNL 06/09.
c. nuove procedure ex art. 52 CCNL 98/01 come modificato dall’art. 22 CCNL 06/09;
d. nuove procedure ex art. 53 CCNL 98/01 come modificato dall’art. 4 CCNL 06/09;
e. nuove passaggi ex art. 54 CCNL 98/01 come modificato dall’art. 4 CCNL 06/09;
f. nuove procedure ex art. 65 CCNL 98/01 come modificato dall’art. 22 CCNL 06/09;
g. nuova tornata di anticipo di fascia ex art. 8 CCNL 02/05 2° Biennio.
3. Definizione dei criteri per la nomina e la durata degli incarichi di responsabilità per Ricercatori e Tecnologi;
4. Accordo per la retribuzione degli emolumenti ex L. 388/2000 relativi al 2014.
5. Regolamento per i periodi sabbatici ex art. 62 CCNL 98/01.
6. Attuazione delle previsioni di cui all’art. 12 del CCNL 06/09.
7. Realizzazione del regolamento per la partecipazione a progetti di ricerca nazionali ed internazionali e realizzazione di una struttura di supporto per la partecipazione a queste attività.
8. Realizzazione del regolamento conto terzi ai sensi dell’art. 19 CCNL 02/05.
9. Applicazione al personale della ricerca del regolamento per la ripartizione del fondo ex art. 92 c. 5 D. Lgs. 163/2006.
10. Inserimento del personale della ricerca in possesso dei requisiti negli elenchi previsti dall’allegato 1 della Det. Pres. 182/2010.
11. Attivazione e regolamentazione di un servizio interno di Radioprotezione e Fisica Sanitaria a supporto dei Servizi di Radiologia dell’Istituto per gli adempimenti previsti dalla normativa vigente.
12. Applicazione al personale della ricerca del regolamento, e del relativo tariffario, previsto per l’attività di medico competente e medico autorizzato già in vigore per il personale EPNE come definiti negli accordi con le OO.SS. del comparto EPNE.

UIL RUA
Marco Di Luigi

stampa

Ultime news