giovedì 22 Febbraio 2024

ISFOL: Firma la petizione su Change.org

ISFOL sedeIl JOBS ACT intende riformare il mercato del lavoro con decreti delegati che di fatto eliminano ogni possibilità di valutare gli effetti e le conseguenze delle politiche del governo, grazie anche alla creazione di un’Agenzia nazionale per l’occupazione in cui, confluirà l’ISFOL.Tutto questo si realizza anche sulla pelle e sulle prospettive di vita dei 250 PRECARI che lavorano all’ISFOL da oltre un decennio, i cui contratti scadono il 31 dicembre 2014 e che il 1 Gennaio 2015 saranno senza un’occupazione.

Questa “RIFORMA PERFETTA” prevede ancora una volta l’impoverimento del sistema della RICERCA PUBBLICA e si traduce nel preciso e sistematico indebolimento dell’ISFOL.

L’ISFOL, UNICO ENTE AUTONOMO E PUBBLICO che da decenni monitora e studia gli andamenti del mercato del lavoro, ha un ruolo di primo piano nell’attuazione della programmazione del Fondo Sociale Europeo e nella sua traduzione in politiche e strumenti a favore della formazione, dell’occupazione e dell’inclusione sociale. L’ISFOL inoltre gestisce iniziative e programmi comunitari di grande rilievo, uno per tutti il noto ERASMUS+ e svolge attività di monitoraggio per la celebre iniziativa GARANZIA GIOVANI.

In sintesi questa “RIFORMA PERFETTA” produrrà MOLTI DANNI PER IL PAESE:

1) perdita dell’unico ente di ricerca con competenze di monitoraggio e valutazione delle politiche del lavoro;

2) nuovi disoccupati e aggravio di costi;

3) pessimo impiego dei ricercatori di ruolo;

4) serio rischio di perdere i finanziamenti europei che l’Italia già fatica a impiegare.

A dispetto dell’ennesima SENTENZA DELLA CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA che STABILIZZA CIRCA 250MILA PRECARI DELLA SCUOLA (Corte di giustizia dell’Unione europea, Comunicato stampa n. 161/14, 26 novembre 2014), 250 precari della ricerca rischiano di rimanere a casa senza un lavoro.

LE LAVORATRICI E I LAVORATORI ISFOL SONO SCESI IN LOTTA insieme alle O.O.S.S. e ribadiscono con forza la loro contrarietà a politiche che non fanno altro che impoverire o sopprimere un ente di ricerca, eliminando una voce autonoma e autorevole e alimentando la disoccupazione.

DAI IL TUO CONTRIBUTO, SOSTIENI LA NOSTRA LOTTA, FIRMA LA PETIZIONE

SI AL RINNOVO DEI CONTRATTI SINO AL 2020 DEI 250 PRECARI ISFOL – NO ALLO SMANTELLAMENTO DELL’OSFOL.

Le Lavoratrici e i Lavoratori ISFOL in lotta

Collegamenti rapidi

Il Punto del Segretario Generale

La notte europea dei ricercatori 2023

Come ogni anno si celebra la “Notte europea dei ricercatori”, ci chiediamo in che modo questo Paese investa nei...