3 C
Rome
venerdì 16 Aprile 2021

Università di Tor Vergata: Parte l’iniziativa legale UIL per il recupero reale del salario legato alle progressioni economiche

La UIL RUA comunica che il giorno 6 giugno 2012 presso il Rettorato alla sede sindacale stanza n. 836 del piano seminterrato edificio “Romanina”, alle ore 11,00 terrà una assemblea per promuovere un ricorso legale collettivo per il mancato aumento della progressione economica di tutti coloro che nel 2010 sono risultati vincitori della procedura selettiva per le progressioni economiche.

Si ricorda che per poter partecipare al bando per la suddetta progressione si obbligava il lavoratore ad accettare attraverso una clausola vessatoria di rinunciare ad una quota mensile di indennità di professionalità e di indennità di responsabilità o di indennità di posizione per un importo pari alla cifra percepita per effetto della progressione economica (in sostanza il lavoratore si è autofinanziato).

La UIL ha ritenuto di non sottoscrivere quell’accordo integrativo del 1 dicembre 2010, motivando la mancata firma dell’accordo con la non conformità al contratto nazionale.

L’Amministrazione in ogni incontro ha sempre ribadito la legittimità dell’accordo, senza però proporre alcuna soluzione né riuscire a dirimere i contenziosi con i revisori.

Nell’ultima riunione di contrattazione, dopo quasi due anni dalla firma del suddetto accordo, è stato comunicato alle OO.SS. e RSU la conclusione della verifica amministrativa da parte degli ispettori del MEF; l’Università ha dichiarato – dopo una prima e rapida lettura dei documenti – preoccupazione per gli ulteriori rilievi effettuati sul salario accessorio.

La UIL ha chiesto ancora una volta di prendere visione dei rilievi effettuati, ma a tutt’oggi non abbiamo avuto nessuna comunicazione a riguardo.

Per quasi due anni ci sono state ripetute sempre le stesse cose senza mai avere una proposta di soluzione; il senso di responsabilità ci ha portato a dialogare per trovare una soluzione utile per tutti, ma dobbiamo prendere atto che a tutt’oggi le uniche soluzioni possibili passano per le vie legali.

La UIL ha quindi disposto con l’ufficio legale un ricorso per rivendicare da parte dei 611 colleghi risultati vincitori della procedura selettiva per le progressioni economiche un aumento medio reale dello stipendio di circa 60 euro mensili, con il conseguente ripristino dell’indennità di professionalità.

Il ricorso per gli iscritti UIL è gratuito.

UIL RUA TOR VERGATA
Francesco Posca

stampa

Collegamenti Rapidi

Comunicati Segreteria Nazionale

Il Punto del Segretario Generale

Ultime news