sabato 25 Settembre 2021

CNR: Piano di Fabbisogno 2011-2016

CNR SEDECon riferimento al Piano di Fabbisogno 2011-2016 deliberato dal C.d.A. il 9-10-2014, giovedì 2 luglio u.s. è arrivata al CNR l’autorizzazione, fino ad ora mancante, del MEF (Ministero Economia e Finanze) a bandire anche i posti programmati per l’anno 2016.
Quindi, rispetto alle autorizzazioni dei Ministeri Vigilanti ottenute, risulta la seguente situazione:

2015 07 07 piano fabbisogno CNR all 1

Bandi di Mobilità

Risultano quindi in itinere i bandi di “mobilità volontaria” rispetto ai quali, in base alla legislazione vigente, sono previsti 30 giorni di tempo per presentare domanda; procedura OBBLIGATORIA e propedeutica alla pubblicazione di bandi di concorso pubblico (reclutamento ordinario).
Al riguardo il CNR ha limitato la partecipazione a tali bandi di mobilità al Comparto Università (per CTER) ed al solo Comparto Ricerca (per Tecnologi e Ricercatori), nonostante il D.Lgs. 165/01 preveda l’estensione a tutti gli Enti e le Amministrazioni del Pubblico Impiego. L’auspicio quindi che tali bandi non vengano impugnati, per la ingiustificata esclusione, da dipendenti appartenenti ad altri Comparti diversi dall’Università, in quanto si aprirebbe un contenzioso che allungherebbe notevolmente la pubblicazione dei bandi di concorsi pubblici.
La “blindatura” dei concorsi pubblici, a nostro avviso, non si realizza andando contro la normativa in vigore con la limitazione dei Comparti destinatari dei bandi di mobilità, ma intervenendo invece sui

requisiti e sulle specifiche esperienze professionali, proprie degli Enti di Ricerca e difficilmente riscontrabili in altri Comparti.
Non si tratta quindi di nessun conflitto d’interesse, bensì di conoscenza delle norme, senza dimenticare per altro che la Confederalità del Pubblico Impiego è comune a tutte le OO.SS. .
Pertanto la procedura di reclutamento ordinario, riguardante i concorsi pubblici, attivata dal CNR può essere così sintetizzata:

2015 07 07 piano fabbisogno CNR All 2

Piano di Fabbisogno 2015-2017

Il Consiglio di Amministrazione del 3 luglio u.s. ha approvato il nuovo Piano di Fabbisogno di Personale 2015-2017 e l’aggiornamento del Piano precedente.
Tale Piano risulta costituito:
a) da un incremento delle risorse del turn over 2015 derivante dalle cessazioni effettive del 2014;
b) da una maggiore e più realistica previsione delle cessazioni che si verificheranno nel 2015 (turn over 2016);
c) dal maturato economico del turn over 2017 derivante dalle cessazioni programmate per il 2016.
Il nuovo Piano, rispetto ai precedenti 331 posti, prevede un incremento complessivo di 57 nuove posizioni le cui risorse per nuove assunzioni risultano così articolate:

2015 07 07 piano fabbisogno CNR All 3

2015 07 07 piano fabbisogno CNR All 4

Il C.d.A. ha contestualmente deliberato, come parte integrante del Piano, la seguente rideterminazione della Pianta Organica, ad invarianza di spesa, al 1 gennaio 2015:

2015 07 07 piano fabbisogno CNR All 5

Tale rideterminazione, pur registrando una riduzione di 314 posti rispettivamente 82 al I livello e 232 al II livello, congiuntamente alla programmazione assunzionale 2014-2017 (come precedentemente riportato) sviluppa una potenzialità che consente:
un’ipotesi”sostitutiva” dell’Art.15 (passaggi al I ed al II livello) la cui applicazione richiederà una particolare attenzione (come illustrato nella nostra assemblea del 26 giugno u.s., rivedibile su you tube al seguente link http://youtu.be/yImldbqwHP0
a) )Sono infatti programmati i seguenti concorsi pubblici, con riserva del 50% per gli interni, le cui risorse messe a disposizione potrebbero costituire una “riedizione” dell’Art. 15:

2015 07 07 piano fabbisogno CNR All 6

b) un incremento di 308 nuovi posti disponibili in Pianta Organica al III livello, utilizzabili per l’assorbimento dei precari;
c) un incremento pari a 135 posti nella Pianta Organica dei livelli IV-VIII con una ripartizione per profili e livelli tale da consentire 417 passaggi di livello Art.54 e la contestuale disponibilità di posti nei livelli iniziali utilizzabili per l’assorbimento dei precari.
Entro la corrente settimana il CNR invierà ai Ministeri Vigilanti, per la sua approvazione, il Piano di Fabbisogno 2015-2017come precedentemente illustrato e sinteticamente riportato nella tabella seguente:

2015 07 07 piano fabbisogno CNR All 7

Art. 54 decorrenza 1/1/2015

Con l’approvazione del Piano di Fabbisogno 2015-2017 il C.d.A. del 2 luglio u.s. ha indirettamente deliberato anche l’applicazione dell’Art.54 contenuto nel Piano medesimo.
Ciò nonostante, per la sua concreta applicazione, è necessario che il C.d.A. approvi anche l’accordo stralcio sottoscritto dal CNR e le OO.SS. nel quale si individuano le risorse del salario accessorio necessarie per finanziare i 417 passaggi programmati.
Sarà all’ordine del giorno del C.d.A. del 23 luglio p.v. l’approvazione dell’accordo Art.54 dettagliatamente illustrato nel nostro comunicato UIL RUA del 26-6-2015 e nell’assemblea del 26 giugno u.s. su YOU TUBE al link http://youtu.be/woGkxLtcDcM
Il Direttore Generale si è impegnato ad inviare ai Ministeri Vigilanti la relativa delibera del C.d.A. entro il corrente mese di luglio, stante la necessità di completare tutte le procedure (scorrimenti ed espletamento nuova selezione) entro il 31 dicembre p.v. al fine di ottenere la decorrenza giuridica ed economica dal 1-1-2015.

UIL RUA
Americo Maresci

stampa

Ultime news