18 C
Rome
mercoledì 23 Giugno 2021

Proclamazione dello Stato di Agitazione del Personale

Madia OOSSLe Organizzazioni sindacali UIL FPL, UILPA e UIL RUA, ai sensi dell’articolo 2, comma 2, della Legge 146 del 12 giugno 1990, come modificata dalla Legge n. 83/2000, proclamano lo stato di agitazione di tutto il personale dei seguenti comparti: Ministeri e Presidenza del Consiglio dei Ministri, Agenzie Fiscali, Enti Pubblici non economici, Enti locali, Sanità, Università, Ricerca e AFAM.

Lo stato di agitazione è motivato dalle disposizioni contenute nel disegno di legge di stabilità per il 2014, con le quali si prevede la conferma di una serie di misure per il contenimento delle spese di personale nel settore del pubblico impiego (art. 21), quali il blocco economico della contrattazione fino al 2015, nonostante il fatto che i contratti vigenti siano scaduti già dal 2009. Le Organizzazioni sindacali UIL FPL, UILPA e UIL RUA ritengono improponibile un’ulteriore proroga di tale misura che ha già prodotto un danno economico di notevole entità per i lavoratori del pubblico impiego, destinato a ripercuotersi in modo permanente anche sul futuro trattamento previdenziale loro spettante. Si ritiene, inoltre, priva di motivazioni la prevista estensione fino al 2018 dell’efficacia della norma in base alla quale l’indennità di vacanza contrattuale da computare, quale anticipazione dei benefici complessivi da attribuire all’atto del rinnovo contrattuale, è quella in godimento al 31 dicembre 2013, dal momento che tale previsione lascerebbe presagire l’intento di reiterare il blocco della contrattazione di un ulteriore triennio.

Si richiede, pertanto, l’esperimento della procedura conciliativa prevista dalla citata legge, convocando l’apposito Organismo di conciliazione.

Si rimane in attesa di urgente riscontro.

I SEGRETARI GENERALI

UIL Federazione Poteri Locali
Giovanni Torluccio
UIL Pubblica Amministrazione
Benedetto Attili
UIL Ricerca Università AFAM
Alberto Civica

stampa

Ultime news